SCOPRI LA TUA PROSSIMA ESCURSIONE

Destinazione

Dal

Al

I Sassi di Matera

I Sassi di Matera

La bellezza quasi surreale e allo stesso tempo primitiva di Matera ha fatto sì che la città nel 1993 venisse inserita nella lista dei Beni patrimonio dell’Unesco, prima città del meridione d’Italia a prenderne parte.

Famosissima soprattutto per i suoi Sassi, cerchiamo di spiegare che cosa sono a chi non ha ancora avuto la fortuna di visitare questa splendida cittadina.

Quando si parla dei Sassi di Matera si fa riferimento alla parte più antica della città, al centro storico costituito da due zone principali che si chiamano, per l’appunto, Sasso Barisano e Sasso Caveoso. La peculiarità è che questi piccoli agglomerati urbani sono letteralmente incastonati nella roccia, gli edifici, le viuzze e le chiese emergono dal tufo bianco in uno scandirsi di case e grotte che non ha eguali. Il Sasso Barisano è stato nel tempo ristrutturato e pertanto è ricco di centri turistici, ristoranti e strutture alberghiere, il Sasso Caveoso invece ha conservato la sua impronta primitiva accogliendo comunque nel tempo i cambiamenti portati dalla modernità che sono visibili nelle diverse Chiese e strutture rupestri.

Spettacolare è la cattedrale della Madonna della Bruna e di Sant’Eustachio costruita nel XIII secolo in stile romanico pugliese e che si impone maestosa dalla cima della Civita che divide i due Sassi.

Matera è stata nominata capitale europea della Cultura nel 2019, quindi quale migliore occasione per invitarvi a visitare questo gioiello rupestre immagine della storia evolutiva dell’uomo in Italia sin dal Paleolotico?!?